Navigazione veloce

Di ritorno dall’Etiopia

Spero vivamente che il nostro aiuto, volto a promuovere autosviluppo a Gassa-Chare, possa incidere profondamente nella popolazione locale e portare circolazione di nuove idee da sperimentare insieme dopo attenta e comune valutazione.

Carissimi, di ritorno dall’Etiopia, dove finalmente il nuovo progetto Harambee ha raggiunto una concreta possibilità di attuazione, ho avuto la comunicazione della donazione che la Comunità Masci di Como ha voluto fare a sostegno di questa nuova, impegnativa iniziativa. Sapete già che non sono bravo con le parole, perciò vi chiedo di esprimere a tutti i membri della Comunità che a vario titolo sono stati coinvolti nelle diverse attività (grazie alle quali si è giunti a questo sostanzioso risultato) il più caloroso ringraziamento di Saverio, mio e della Fondazione Brownsea, titolare del progetto Harambee Etiopia.

Spero vivamente che il nostro aiuto, volto a promuovere autosviluppo a Gassa-Chare, possa incidere profondamente nella popolazione locale e portare circolazione di nuove idee da sperimentare insieme dopo attenta e comune valutazione.

Quando si vede (e si tocca con mano) una tale situazione di immobilismo ancestrale, ci si rende finalmente conto che non è più solo tempo di dire e neanche di dare, è soprattutto tempo di fare e di spendersi per i fratelli perché possano, senza rinunciare alle loro tradizioni ed alle loro radici immerse nel rapporto con la loro comunità, prendere coscienza della loro dignità ed alimentare la speranza nel futuro della loro terra.

Seppur con la coscienza di essere servi inutili tutti noi che aderiamo al progetto, certo in modi e ruoli diversi, ci assumiamo l’impegno di dare corpo a questa idea, con l’aiuto di tutti. Sono convinto che sapremo mantenere viva nella nostra comunità Masci la sensibilità verso il progetto, sostenendola e facendola crescere in continuità e spessore.

Saverio e io saremo lieti, se lo desiderate, di portare a conoscenza della comunità gli accordi raggiunti durante la visita in Etiopia e quanto si sta facendo per realizzare la prima fase del progetto.

A tutti grazie e un abbraccio affettuoso

Ettore Frigerio
masci

ethiopia

etiopia etiopia 2

 

 

 

 

 

  • Condividi questo post su Facebook

Lascia un commento